PianuraToday

Omicidio Di Fraia, ergastolo al marito: “L'ha investita, picchiata e data alle fiamme”

Secondo il tribunale è stato Vincenzo Carnevale ad inseguire, investire, picchiare e dare alle fiamme Giuseppina Di Fraia il 14 febbraio 2013 a Pianura. Commozione durante la lettura della sentenza

Tribunale

Vincenzo Carnevale è stato condannato all'ergastolo per l'uccisione di sua moglie Giuseppina Di Fraia, avvenuta a Pianura il 14 febbraio dell'anno scorso. Secondo la sentenza, è lui che l'ha inseguita, investita, picchiata, cosparsa di benzina e data alle fiamme, consegnandola a tre giorni di agonia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I difensori dell'uomo avevano chiesto una perizia per valutare la sua capacità di affrontare il processo, ma Carnevale è stato ritenuto capace di intendere e volere. Famiglia Di Fraia, comune di Napoli e tutte le associazioni costituitesi parte civile, saranno risarcite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

Torna su
NapoliToday è in caricamento